Crea sito

CORSI PER ESPERTI

 

IN ITALIA AUMENTA IL PART-TIME

Siamo il Paese in Europa in cui la percentuale di lavoratori part time è salita di più. Più 9,8% tra il 2002 e il 2015, contro una media europea che vede un incremento del 4%.

VAR
Differenza tra proporzione di lavoratori part time nel 2002 e nel 2015, Fonte: Eurostat

 

A seguire l’Italia Paesi come Austria, Spagna, gli stessi Paesi Bassi che sono la patria eccellenza di questo tipo di contratto, la Germania.

Diciamo subito che, in sé, questa non può essere derubricata come una cattiva notizia. Che aumentino le persone che lavorano part time di per sè è chiaramente positivo. Non solo, a quanto vediamo, non c’è stato un aumento solo in Paesi che hanno sofferto la crisi, ma anche in quelli in cui dopo il 2008 o non vi sono state recessioni o sono state lievi e subito seguite da riprese che hanno più che compensato quei cali del PIL, appunto Germania, Paesi Bassi, Austria, Irlanda.

E infatti c’è una correlazione tra il tasso di occupazione femminile (sono le donne le protagoniste del part time) e proporzione di occupate a metà tempo.

Una correlazione ancora più evidente nella fascia di età tra il 15 e i 24 anni, in cui i Paesi nordici risultano in testa in entrambi gli indicatori, quelli sull’occupazione femminile e sul ricorso al part time.

RELAZIONE TRA OCCUPAZIONE E PART TIME
Fonte: Eurostat

QUALI PAESI OSPITANO PIÙ RIFUGIATI?

Il video è realizzato dall’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati.  Secondo un loro studio nella prima metà del 2016 3,2 milioni di persone sono state costrette a scappare dalle loro case. Il rifugio come mostra il video il maggior numero di rifugiati si stabilisce in zone e nazioni a basso reddito.

Fonte