PUBBLICITA’ "HELLO" GRUPPO FIAT


Pubblico da youtube la pubblicità – del gruppo Fiat – trasmessa in questi giorni sulle reti televisive nazionali.
Ringrazio Alessandro per la segnalazione.

Soffermiamoci su alcune particolari caratteristiche.
Innanzitutto l’impatto emotivo è legato alla dolcezza, la malinconia, la tenerezza nei confronti dei bambini, per lo più apparsi con volti sorridenti. La musica lenta del pianoforte in sottofondo accentua queste sensazioni.
La storia è coinvolgente, ma in realtà non è incentrata solo sui bambini, bensì sull’importanza del padre per il figlio. Ciò che il genitore dice, il bambino lo ripete e lo imita.
L’invito è proprio questo "l’unica cosa che devi fare è diventare un "hello".E’ semplicissimo: basta guardare le cose con occhi nuovi."
Cosa c’entra questo racconto con le auto e con il gruppo Fiat?
Qual è la speranza dei pubblicitari? Che i figli imitino i padri nell’acquisto dell’auto? Che si inizi a guardare il gruppo Fiat "con occhi nuovi"?
Si potrebbe affermare che essendo solo un messaggio di auguri, in realtà non si voglia vendere nulla.
La pubblicità invece ha lo scopo di incentivare all’acquisto e se un messaggio pubblicitario, seppur di auguri, non porta ad un interesse al prodotto, questo ha fallito.
Lo spot in questione è coinvolgente, ma troppo slegato dal prodotto. Il rischio è che si ricordi la storia e la pubblicità, dimenticando ciò che si vuole promuovere.
Un errore in cui Fiat era già caduta mesi fa con lo spot del signor "Buonaseeera". Tutti ridevano per il personaggio, ma nessuno a distanza di tempo si ricorda che cosa si pubblicizzasse.